«Annali di architettura», n. 25, 2013

annali 25
< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 > *

Francesco Marcorin Alcuni documenti inediti relativi alla facciata sanmicheliana di palazzo Bevilacqua a Veronapp. 117 - 134.

Il saggio ripercorre le vicende del cantiere di palazzo Bevilacqua alla luce dei documenti recentemente rinvenuti nell’archivio della famiglia, i quali permettono, a coronamento di un annoso dibattito, di confermare la paternità sanmicheliana del progetto, di datare la sua realizzazione agli anni 1557-1559 – quasi un trentennio più tardi rispetto alla datazione tradizionale – e di circoscrivere due fasi costruttive, collocabili rispettivamente nel sesto e nel nono decennio del Cinquecento e in stretta relazione con gli altri due cantieri promossi dalla famiglia negli stessi anni: la ricostruzione del castello nei pressi di Montagnana e il riordino della cappella nella chiesa dei Santi Apostoli di Verona. La nuova cronologia porta a collocare il palazzo non più tra le prime opere veronesi di Sanmicheli, bensì tra le ultime, rovesciando di conseguenza il sistema di riferimenti e citazioni fra questa e altre opere e ridefinendo le relazioni con la produzione di Sansovino a Venezia.