55th course on Palladian architecture
Palladio workshop

Vicenza, 2 - 7 September 2013
curated by Guido Beltramini and Howard Burns

Sei giorni di seminari all’interno degli edifici palladiani, conferenze, laboratori.

Le conferenze affrontano temi generali dell'opera di Palladio, contestualizzandola nel suo tempo. Le visite sono organizzate come veri e propri seminari all'interno degli edifici, con il supporto di dossier che illustrano i disegni palladiani di progetto, piante e sezione degli edifici, modelli di riferimento. Durante i PalladioLab i partecipanti sono chiamati a sperimentare di persona le diverse modalità di indagine. I docenti sono tutti specialisti dell'opera palladiana. Il corso è aperto a storici dell'architettura, architetti, ingegneri, storici dell'arte interessati a conoscere le opere di Palladio e la loro realtà materiale.

Le conferenze

La vita di Palladio; Palladio e Vicenza; Palladio e la terraferma: ville, ponti, strade; Palladio e Venezia; La decorazione nelle ville di Palladio; Palladio costruttore; Economia e società nella Vicenza palladiana; Palazzo Porto in piazza Castello; Gli edifici di culto in villa prima e dopo Palladio.

Le visite

Villa Foscari "La Malcontenta", Pisani a Bagnolo, Barbaro a Maser, Emo a Fanzolo, Cornaro a Piombino Dese, Godi a Lonedo, Gazzotti a Bertesina, la Rotonda a Vicenza, Thiene a Quinto, Poiana a Poiana Maggiore, Pisani a Montagnana, Badoer a Fratta Polesine; villa dei Vescovi a Luvigliano; a Venezia il complesso di San Giorgio, il Redentore e San Francesco della Vigna; a Vicenza i palazzi Thiene, Barbarano, da Porto, Thiene Bonin Longare, Porto in piazza Castello, Valmarana, Chiericati, casa Cogollo, la cappella Valmarana, il Teatro Olimpico, la Basilica Palladiana, la loggia del Capitaniato.

I PalladioLab

Palladio Museum; la decorazione a villa Emo a Fanzolo; lettura delle fasi costruttive a villa Gazzotti a Bertesina; la composizione delle facciate nelle chiese palladiane alla chiesa del Redentore.
 

La lingua ufficiale del Corso è l'italiano, ma durante le visite un tutor tradurrà le parole dei docenti per gli iscritti di lingua inglese.