7° Seminario internazionale sul restauro architettonico
La diagnostica non distruttiva nell’edilizia storica

Vicenza. 12 - 15 giugno 2002
a cura di Renato Cevese, Mario Piana e Wolfgang Wolters

L’edizione 2002 del seminario affronta, in quattro giorni di lezioni ed esercitazioni pratiche, un tema essenziale dell’intervento sull’edilizia storica, la diagnostica dello stato di degrado dell’edificio effettuata con tecniche non distruttive. I partecipanti potranno conoscere e sperimentare le principali tecniche oggi disponibili di indagine, analisi, osservazione e misurazione che consentono di approfondire la conoscenza della costituzione fisica dell’edificio e i fenomeni di dissesto o degrado in atto senza alcuna manomissione della materia costituente la fabbrica, o che comportano distruzioni, invasioni e perturbazioni ridottissime e trascurabili della materia stessa. Tali tecniche di analisi saranno illustrate prima teoricamente, e poi applicate a un edificio reale scelto come oggetto di studio.

I partecipanti potranno quindi approfondire sul campo le tecniche della endoscopia, della termografia, della magnetometria, delle indagini georadar, soniche (per trasparenza e per riflessione) e ultrasoniche, delle prove con martinetto piatto (semplice e doppio), delle misurazioni micrometriche di spostamento (micrometri, deformometri, inclinometri, ecc.) e del loro monitoraggio.

Curatori del corso sono Renato Cevese (Università di Padova), Mario Piana (Istituto Universitario di Architettura di Venezia), Wolfgang Wolters (Universität Berlin).