5° Corso sull'architettura scarpiana
Carlo Scarpa. Tettonica e costruzione

Vicenza, palazzo Barbarano. 21 - 25 ottobre 2005
a cura di Wolf Tegethoff e Vitale Zanchettin

Il seminario è organizzato nell'ambito delle attività del Comitato paritetico di studio per la conoscenza e valorizzazione del patrimonio culturale legato a Carlo Scarpa e alla sua presenza nel Veneto, istituito nel 2002 dal Ministero per i Beni e le Attività culturali e la Regione del Veneto.

La sensibilità di Carlo Scarpa nell’allestire esposizioni di opere d’arte fu sempre accompagnata dall’intenzione di esprimere anche la dimensione  tecnica del costruire. Molte delle sue più famose realizzazioni sono infatti dettate dalla volontà di mettere in luce il funzionamento strutturale dell’architettura. 

Questo rapporto tra struttura e forma affonda le sue radici nelle più antiche tradizioni dell’architettura europea e dall’inizio del XIX secolo venne definito con il temine tettonica: il tema è legato alle possibilità intendere l’architettura come rappresentazione di una precisa concezione strutturale. 

Il corso si pone l'obiettivo di ricercare nell’opera di Scarpa le fonti di tale concezione tettonica, per comprendere la misura in cui diverse idee di struttura abbiano influenzato la forma delle sue architetture.

Il programma si articola in tre parti. La prima è dedicata allo studio dell’influsso della cultura architettonica viennese nell’opera di Scarpa, a partire dall’opera teorica di Gottfried Semper (1803-1879) per arrivare fino alle esperienze del Primo Novecento. La seconda parte prevede la visita di un insieme di opere di Scarpa realizzate tra gli anni Trenta e gli anni Settanta. La parte conclusiva sarà dedicata all'analisi del processo progettuale attraverso lo studio di alcuni disegni autografi, per comprendere l’origine di alcuni dei più famosi "nodi strutturali" dell'architettura di Scarpa come le crociere dei solai del Museo di Castelvecchio, le travi di Casa Gallo. Infine grazie ai disegni di cantiere recentemente acquisiti dalla Regione Veneto, sarà possibile affrontare il tema "tettonica e movimento" attraverso lo studio dei meccanismi mobili che frequentemente compaiono nelle architetture di Scarpa.