Palazzo Dalla Torre

Verona
Altro nome
Palazzo Dalla Torre, Dolci
Progetto
1555 ca.
Stato di realizzazione
Incompiuto
Indirizzo
Vicolo Padovano, Verona, Verona
Artisti
  • Palladio, Andrea
Committenti
  • dalla Torre, Giovanni Battista
Tipologia
  • Abitazioni/Palazzi
Unica opera palladiana nella città di Verona, palazzo Dalla Torre è un affascinante rompicapo. Incerta la datazione (la maggior parte degli studiosi collocano l’inizio della costruzione al 1555), altrettanto imperfetta è la conoscenza della reale consistenza dell’edificio, solo parzialmente realizzato e quindi ricostruibile unicamente attraverso la tavola dei Quattro Libri, in questo caso particolarmente infida. 
Un bombardamento alleato nel 1945 ha ulteriormente compromesso la situazione, portando alla demolizione di gran parte del costruito. Restano comunque cospicue testimonianze dell’edificio palladiano: un maestoso portale di accesso e un cortile con colonne e trabeazione.
Nessun dubbio sussiste invece sull’identità del committente, Giambattista Dalla Torre: legato da vincoli di parentela con i vicentini Valmarana e Marcantonio Thiene (il committente del palladiano palazzo di famiglia), è amico di intellettuali e artisti, primo fra tutti Giangiorgio Trissino, ma anche il grande geografo Giambattista Ramusio, il medico Giovanni Fracastoro e l’architetto Michele Sanmicheli.