Villa Sarego detta "La Miga"

Miega, Veronella (VR)
Progetto
1562
Costruzione
1564
Stato di realizzazione
Demolito
Indirizzo
Miega, Veronella (VR)
Artisti
  • Palladio, Andrea
Committenti
  • Sarego, Annibale
Tipologia
  • Abitazioni/Ville
Ordini architettonici
  • Composito
  • Dorico
  • Ionico
Parti del complesso
  • Barchesse rettilinee
  • Corpo dominicale
Nel 1552 Annibale Serego, a conclusione delle divisioni ereditarie con il fratello Marcantonio, entra in possesso di campi con corte, casa e brolo alla Miega. Ivi il 22 luglio 1562 risulta presente Palladio sulla via del ritorno da Brescia. Quindi a questo periodo dovrebbe risalire il progetto, noto dalle tavole dei Quattro Libri. La tipologia della villa riporta alle fabbriche a doppia loggia di Piombino Dese, Montagnana, Udine e al palazzo suburbano ai Portoni della Bra’ a Verona per Giambattista Della Torre, cognato di Annibale. Il cantiere inizia solo nel luglio del 1564, senza la soprintendenza del maestro, per interrompersi nel 1566. La porzione di fabbrica costruita, circa un terzo, già in cattivo stato al tempo di Francesco Muttoni (1740), è stata demolita nel secondo decennio del ‘900. Sopravvivono un capitello ionico, frammenti di fregio, due camini monumentali (riciclati nel villino novecentesco che ha sostituito il frammento palladiano), tratti di barchesse ad arcate rimaneggiate nel ‘600.