«Annali di architettura», n. 6, 1994

annali 6
< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 > *

Richard J. Tuttle Urban Design Strategies in Renaissance Bologna: Piazza Maggiorepp. 39 - 63.

Questo saggio esamina l’evoluzione architettonica di Piazza Maggiore durante il XV e il XVI secolo. Lo studio si basa sulla lettura critica delle opere pubbliche realizzate nel corso di tre distinti periodi da parte delle relative forme di governo: il libero comune attorno al 1400, la signoria bentivolesca nelle ultime due decadi del Quattrocento e il regime assolutista di papa Pio IV nei primi anni sessanta del Cinquecento. Per ognuno dei periodi analizzati appare chiaro che ogni demolizione e riedificazione è sì strettamente connessa all’evoluzione strategica del potere, ma nello stesso tempo si rivela pesantemente legata alla condizioni istituzionali e fisiche preesistenti. Ciò ha determinato una relativa “modestia” negli investimenti, ma è anche servito a preservare l’immagine di civica unità e coerenza dovuta alla creazione, nel XIII secolo, del grande foro pubblico.