«Annali di architettura», n. 28, 2016

annali 28
< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 > *

Francesco Ceccarelli Studi di architettura di Ulisse Aldrovandipp. 63 - 82.

Nel ricchissimo fondo Ulisse Aldrovandi depositato presso la Biblioteca Universitaria di Bologna si conservano numerosi disegni di architettura realizzati di proprio pugno dal celebre naturalista bolognese. Trascurati finora da tutti coloro che hanno a più riprese indagato la sua opera scientifica, questi documenti grafici attestano l’interesse di Aldrovandi verso Vitruvio e in particolare verso le Annotationes al De Architectura di Guillaume Philandrier. Lo studio esamina per la prima volta questi documenti inediti, mettendoli in relazione con altri testi manoscritti di Aldrovandi, come il Methodus architecturae, gli Adnotata in architecturam Vitruvii, che permettono di ricostruire il complesso rapporto tra lo scienziato e l’architettura, allargandolo al contesto bolognese della Controriforma e al dibattito su arte e architettura nella città del secondo Cinquecento.