«Annali di architettura», n. 29, 2017

annali 29
< 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 > *

Maria Beltramini Volte a botte e finestre termali dalla Roma di Antonio da Sangallo il Giovane al Veneto di Palladiopp. 155 - 162.

L’articolo propone di aggiungere la sangallesca cappella Serra in San Giacomo degli Spagnoli a Roma tra le fonti del linguaggio architettonico di Andrea Palladio. La cappella venne progettata e realizzata da Antonio da Sangallo il Giovane tra il 1517 e il 1520 e, malgrado costituisca una delle opere più impressionanti del suo catalogo vivo Raffaello, è stata sostanzialmente trascurata dagli studi, soprattutto a causa delle pesanti manomissioni subite nel tempo. Nel suo impianto longitudinale, coperto da una volta a botte cassettonata e illuminato da una finestra termale, è tuttavia già ben riconoscibile il tema progettuale che giungerà a maturazione nella più tarda cappella Paolina in Vaticano e che avrà un forte impatto sulle scelte palladiane tanto nell’architettura civile che religiosa.