32° seminario internazionale di storia dell’architettura
Raffaello e l’architettura

Roma, Firenze, 4-7 giugno
in collaborazione con Musei Vaticani e Kunsthistorisches Institut in Florenz - Max-Planck-Institut

Non tutti sanno che Raffaello è stato anche un grandissimo architetto. Attraverso la lettera a Leone X (scritta con l’amico Baldassarre Castiglione) e grazie ai suoi edifici e progetti, egli trasformò il disegno d’architettura, lo studio dell’antico e le forme e decorazioni dell’architettura moderna.

Il seminario, propedeutico alla realizzazione di una mostra nell’autunno del 2020, offre l’occasione di visitare i capolavori architettonici di Raffaello e di ammirare le sue architetture dipinte, a Roma, nonché il corpus dei suoi disegni architettonici conservato a Firenze, al Gabinetto Disegni e Stampe degli Uffizi.

Programma di massima * 

martedì 4 giugno Roma

pomeriggio
Apertura del seminario ai Musei Vaticani visite: Anticamera di Giulio II e Stanze di Raffaello.  

mercoledì 5 giugno Roma

mattina
visite: Archivio Fabbrica di San Pietro, modello di Antonio da Sangallo; Logge, Loggetta; Arazzi di Raffaello; palazzo Jacopo da Brescia

pomeriggio
Palazzo Alberini; chiesa di Sant’Eligio; villa Farnesina; Stalle Chigi.  

giovedì 6 giugno Roma

mattina
visite: Pantheon; Cappella Chigi in Santa Maria del Popolo

pomeriggio
Villa Madama (da confermare)  

venerdì 7 giugno Firenze

mattina
Seminario al Gabinetto Disegni Uffizi sui disegni di Raffaello e delle sue fabbriche

pomeriggio
Seminario al Kunsthistorisches Institut in Florenz
visite: palazzo Pandolfini

[*] = Il programma non è definitivo e potrà subire variazioni condizionate dalla disponibilità dei proprietari degli edifici.