Nella mente di Vincenzo Scamozzi
Un intellettuale architetto al tramonto del Rinascimento

Un progetto condiviso di Canadian Centre for Architecture e CISA Andrea Palladio in collaborazione con Stiftung Bibliothek Werner Oechslin, nel 400° anniversario della morte del grande architetto europeo 1616 - 2016
A cura di Franco Barbieri, Guido Beltramini, Katherine Isard, Werner Oechslin
25 maggio - 20 novembre 2016
Fotografia di Vaclav Sedy, 2003.

Per pochi architetti rinascimentali come per Scamozzi il tempo ci ha consegnato un’articolata serie di materiali che oggi permette di far luce sui modi di acquisire le conoscenze, di organizzarle per poterle usare a propria volta, e anche sulle modalità di disegno e progettazione.

Di Scamozzi si sono infatti conservati libri da lui fittamente annotati, i sommari manoscritti dei testi studiati, il taccuino del suo viaggio in Francia (1600), gli indici pubblicati nelle edizioni di Sebastiano Serlio (Venezia 1584, 1600, 1619) e nell'Idea della Architettura Universale (Venezia 1615).

In mostra questi strumenti di studio, organizzazione e comunicazione del sapere saranno affiancati a una selezione dei suoi disegni: dai primi schizzi che fissano l’idea sulla carta, ai disegni di studio e di presentazione, fino alle tavole per il trattato, essi ci restituiscono l’intero iter progettuale scamozziano.

Mostra realizzata anche con il sostegno di UniCredit S.p.A.