Vicenzo Scamozzi, teatro Ducale (1588)

Sabbioneta (MN)
Indirizzo
Piazza D'Armi 1, Sabbioneta (MN)
Accessibilità

Interni ed esterni.

Visita il link

Dati aggiornati al 25.08.2016.

foto Vaclav Sedy

Il teatro di Sabbioneta è il primo esempio di “moderno” edificio teatrale, non vincolato da un involucro preesistente, e con autonoma maestosa facciata architettonica libera su tre lati. Sulla base dell’esperienza dell’Olimpico, Vincenzo edifica uno spazio organico e funzionale. La scenografia era di legno, come nell’Olimpico, ma a fuoco unico e si proponeva come sintesi di elementi nobili, comici e satirici, dando vita a un palcoscenico polifunzionale. La parte centrale della cavea e il peristilio corinzio derivano dall’Olimpico di Vicenza. La balaustra affrescata di sapore veronesiano, da cui si affacciano immagini dipinte di spettatori e curiosi, richiama l’idea del cortile cinquecentesco adibito a luogo teatrale. Mancano sia la scenafronte palladiana sia l’arcoscenico, e il soffitto evocante la volta celeste, con una efficace illuminazione, dava vita a un luogo di spettacolo totale. La distribuzione degli spazi e degli accessi è innovativa, così come la distribuzione del pubblico. A differenza dei teatri precedenti, a Sabbioneta il posto d’onore è al centro della loggia: lo sguardo di Vespasiano Gonzaga coincide con il punto di fuga della scenografia prospettica e domina l’intero spazio teatrale.