Sale di Palazzo Ducale

Venezia
Progetto
12 maggio 1574
Stato di realizzazione
Esistente
Indirizzo
Piazza San Marco, Venezia
Artisti
  • Palladio, Andrea
Tipologia
  • Opera pubblica
L’11 maggio 1574 un incendio distruggeva alcune sale di rappresentanza al piano nobile di palazzo Ducale. Decisa immediatamente la ricostruzione, la direzione tecnica ed esecutiva venne affidata al “proto” Antonio da Ponte, affiancato da Andrea Palladio e Gianantonio Rusconi.
Nei registri di spesa gli interventi di Palladio non sono mai specificati, tranne in un pagamento del 15 gennaio 1575 a un intagliatore che eseguì parti lignee disegnate dall’architetto vicentino. Pur risultando difficile l’individuazione di interventi progettuali riconducibili alla sua mano, gli studiosi hanno ugualmente tentato di riconoscerne la matrice nelle porte interne, in particolare quella che dalla Sala dell’Anticollegio conduce alla Sala delle Quattro Porte e quelle presenti in quest’ultima, e nei camini delle sale del Collegio e dell’Anticollegio.
La presenza di Palladio a Palazzo Ducale è documentata pure tra il 1577 e il 1578, per il restauro dell’edificio danneggiato da un secondo grave incendio in cui andarono perduti importanti cicli pittorici. Anche in questo caso, le ipotesi di una sua proposta concreta lasciano dubbi tra la critica.