60° Corso sull'architettura palladiana
Palladio e Mantova

Vicenza, 30 agosto - 5 settembre
Guido Beltramini e Howard Burns
Termine iscrizioni: 20 agosto 2018, ore 12:00.

Palladio e Mantova

L’edizione 2018 dello storico corso annuale sull’architettura palladiana sarà dedicata a “Palladio e Mantova”. È un modo efficace per dare sostanza all’intuizione, diffusa fra gli specialisti, della centralità di Mantova e dei suoi artisti – in particolare Leon Battista Alberti, Giulio Romano, Mantegna e Bertani – nella formazione del celebre architetto veneto.

Giunto quest’anno alla sua sessantesima edizione, dal 1958 il corso palladiano ha attirato nel Veneto oltre 7.000 storici dell’architettura, architetti, ingegneri, storici dell’arte, studenti provenienti da 50 paesi europei, americani, asiatici e africani.

Agli iscritti si offre l'occasione, in sette giorni di corso, di visitare pressoché tutte le opere di Andrea Palladio a Vicenza, a Venezia e nel Veneto; e inoltre di trascorrere due giorni a Mantova visitando insieme agli esperti le opere che più hanno influito sull’architettura di Palladio.

Programma 

30 agosto, giovedì 
mattina
Lezioni a palazzo Barbarano, Vicenza: Guido Beltramini, Vita di Andrea Palladio 
Visite a Vicenza: Palladio Museum; palazzo Iseppo Porto; palazzo Chiericati; logge del palazzo della Ragione; palazzo Thiene; cattedrale e monumento a Lavinia Thiene; palazzo Gualdo
pomeriggio
Lezioni a Palazzo Barbarano, Vicenza [*]:
Francesco Paolo Fiore, Leon Battista Alberti a Mantova
Caroline Elam, Mantegna e l’architettura dipinta
Amedeo Belluzzi, Giulio Romano e Giovani Battista Bertani a Mantova

31 agosto, venerdì  
Visite a Mantova: chiesa di Sant'Andrea; casa Bertani; chiesa di San Sebastiano; casa del Mantegna; casa di Giulio Romano;
pomeriggio
Visita: palazzo Te
Lezioni a palazzo Te, sala polivalente
Howard Burns, Palladio e Mantova
Guido Rebecchini, Metamorfosi, ambiguità ed ironia come principi architettonici e decorativi. Giulio Romano a Palazzo Te
Glenn Most, Giulio Romano e le storie della sala di Troia e Psiche
Daniela Sogliani, La mostra di Giulio Romano a Mantova nel 1989. I segreti della "collaborazione dialogica" e l'organizzazione dell'evento.

Lezioni in collaborazione con il progetto di ricerca “I Gonzaga digitali” del Centro Internazionale d’Arte e di Cultura di Palazzo Te e in sinergia con Comune di Mantova e Museo Civico di Palazzo Te.

1 settembre, sabato
mattina 
Visite a Mantova: Cattedrale; palazzo Ducale; chiesa di Santa Barbara  
pomeriggio
Visite: Porta della Cittadella (oggi Porta Giulia); Corte Spinosa a Porto Mantovano; Cappella Castiglioni in Santa Maria delle Grazie; San Benedetto Po, abbazia di San Benedetto in Polirone; villa Pisani a Bagnolo

2 settembre, domenica  
mattina
Visite nel Vicentino: villa Valmarana a Vigardolo; villa Forni Cerato a Montecchio Precalcino, villa Poiana a Poiana maggiore
pomeriggio
Palladio Lab a villa Gazzotti a Bertesina, con Mario Piana e Damiana Paternò [*] 

3 settembre, lunedì
Visite nel Veneziano e Trevigiano: villa Foscari “la Malcontenta” a Mira; villa e tempietto Barbaro a Maser; villa Emo a Fanzolo; villa Thiene a Quinto Vicentino

4 settembre, martedì
Visite a Venezia: percorso in barca sul Canal Grande; chiesa del Redentore; complesso di San Giorgio Maggiore; convento della Carità
Palladio Lab, Palazzo Ducale, sala del Piovego, Venezia [*] 
Palladio a Palazzo Ducale: intervengono Howard Burns, Antonio Foscari, Gianmario Guidarelli.

5 settembre, mercoledì  
mattina
Visite a Vicenza: palazzo Da Schio; palazzo Valmarana; loggia del Capitaniato; Teatro Olimpico
pomeriggio

Visite nel Vicentino: villa Poiana dei Vescovi a Luvigliano; villa Capra "la Rotonda" a Vicenza

[*] = approfondimenti dedicati agli studiosi assegnatari di borsa di studio, facoltativi per gli altri partecipanti