it

Manuel Tolsá dalla prospettiva fotografica di Joaquín Bérchez

Joaquín Bérchez

Joaquín Bérchez è fotografo e storico dell’architettura, docente di storia dell’arte all’Università di Valencia (1992-2010) e alla Real Academia de Bellas Artes de San Carlos a Valencia. La sua fotografia – ha scritto Italo Zannier – è “capace di commuoverci e di trasmetterci non solo la sua emozione ma anche il suo giudizio critico”. Autentica “autobiografia visiva”, continua Zannier, la fotografia è “anche una prova, un saggio proiettivo che rivela molto del suo autore, che inevitabilmente si lascia vedere nel risultato fissato in immagine dalla propria visione dinamica nello spazio”.

Lo storico dell’arte Juan Antonio Ramírez, commentando la mostra sull’opera di Manuel Tolsá, notò che “Bérchez non fa sì che le architetture che fotografa appaiano più belle, fa invece qualcosa di più interessante: mostrare l’esistenza di valori plastici e iconologici che passano inosservati. La sua macchina da presa svela e inventa: ciò che è bene per lo storico lo è altrettanto per il fotografo, e viceversa”.

Nelle fotografie che Bérchez ha realizzato fuori e dentro agli edifici di Tolsá, ha scritto Jorge Fernández-Santos (Universidad Rey Juan Carlos, Madrid), la figura umana emerge “sotto forma di ritratti molto personali dietro le quinte…, a volte minuscole presenze raffigurate in ambienti grandiosi”.

L’opera fotografica di Joaquín Bérchez è stata esposta in numerose città spagnole (Valencia, Murcia, Salamanca, Granada, Barcellona, Siviglia, Teruel, Malaga, Madrid) e in diverse sedi internazionali fra cui: New York (Queen Sofia Spanish Institute), Vicenza (Palladio Museum), Palermo (Università di Palermo), Roma (Real Academia de España), Città del Messico (Colegio de Minería), Camerino (Palazzo Ducale), Lisbona (Museu de Arte Popular).

^